DA TRADURRE IN FRANCESE

  • Artefice di benessere ! L’arte sconfina nella curaArteficeMoranteCompleto_Pagina_001-Copia-204x295
    a cura di Daniela Morante. Istituto Italiano per gli Studi Filosofici, Università degli Studi Federico II di Napoli Cardiochirurgia, Fondazione Alta Mane Italia (2015). L’Istituto Italiano per gli Studi Filosofici ha pubblicato il libro “Artefice di benessere ! L’arte sconfina nella cura” a cura di Daniela Morante, artista coordinatrice del Laboratorio artistico Cuore presso il Reparto di Cardiochirurgia del Policlinico Federico II di Napoli. Il testo raccoglie gli Atti del Convegno “ARTEfice di benessere!” tenutosi il 7/11/2014 presso l’Istituto di Napoli, i riferimenti teorici del Laboratorio Cuore e il Diario dell’Artista dal 2010 al 2013.

 

 


  • Il Teatro dei RisvegliIl-Teatro-dei-Risvegli
    Fulvio De Nigris, Cristina Valenti, Alberto Perdisa Editore con il contributo di Alta Mane Italia (2014).L’associazione Gli amici di Luca ha pubblicato il libro “Il Teatro  dei Risvegli. Pratica creativa, cura e partecipazione sociale delle  persone con esiti di coma.”. La pubblicazione raccoglie scritti sull’esperienza teatrale presso la Casa dei Risvegli Luca De Nigris. Citando Bergonzoni, testimonial della Casa dei Risvegli, è “un teatro ri-azionario, quello dei ragazzi della compagnia Gli Amici di Luca, attori che sanno cambiare l’unità delle misure, anche quelle incalcolabili. Riprendono corpo, lavorano per gestazione, per gemmazione, pietra su pietra, miliare, dopo estenuante rincorsa. Un teatro preparato e allenato dalla naturale innaturalezza, dal gioco come fine del giogo, non dal muro contro muro ma dai suoi scavalchi, dai suoi sgretolamenti, dai suoi sorvoli.”

 


  • En el camino de la poesíacamino_gulliver
    La Corporación de Arte y Poesía Prometeo ha pubblicato il libro “En el camino de la poesía” che raccoglie alcune delle poesie scritte durante la realizzazione del Proyecto Gulliver nel 2013. Prometeo realizza laboratori di poesia per bambini residenti in orfanotrofi o iscritti in scuole pubbliche di zone disagiate della città di Medellin. Attraverso la lettura e la scrittura poetica, questi bambini riscoprono la convivenza, l’integrazione, l’inclusione e la valorizzazione di se stessi e del gruppo in cui sono inseriti.