Nel corso del 2019, e in conformità con le nuove linee di programmazione strategica assunte dal Consiglio nel corso del 2017, la Fondazione ha selezionato e consolidato delle nuove modalità di intervento, con un focus prioritario nei contesti emergenziali e migratori soprattutto in Europa e nel Mediterraneo, assumendo anche un ruolo più attivo nel panorama della filantropia strategica quale promotrice di Best Practices, che hanno preso forma nel sostegno a:

  • Progetti innovativi e integrati (in primis, il sostegno al programma “Emergency Smile Missions” nelle isole di Lesbo e Samos, e in Mainland Greece);

  • Implementazione e replicazione di nuove metodologie psicosociali basate sull’arte, in contesti migratori, in Bosnia-Erzegovina e in Svizzera (Save the Children Italia Onlus e Save the Children Schweiz); e in Egitto, Grecia, Iraq e Ucraina (Fondation Terre des hommes, vedi Focus 2019);

  • Progetti “sistemici” che prevedono anche lo sviluppo di M&E Processes tesi a misurare l’impatto, catturare le Lessons Learnt e diffondere le migliori pratiche (inter alias, TEGV in Turchia);

  • Progetti “abilitanti” che prevedono anche il trasferimento di Skills e Know-How ai diversi attori umanitari che intervengono direttamente sul terreno in contesti di emergenza migratoria (inter alias, RED NOSES Clowndoctors International);

  • Il coadiuvamento nella creazione di sinergie tra i partner di AMG, con l’avvio di nuovi modelli di collaborazione integrata (Musicians Without Borders e Save the Children North West Balkans, in Bosnia-Erzegovina).

In parallelo, la Fondazione ha avviato una nuova collaborazione nell’ambito del settore sanitario e ospedaliero del cantone di Ginevra, e consolidato i rapporti con la Fondazione Alta Mane (AMI), con la buona riuscita degli accordi di co-partnership.

In proposito, ricordiamo che trattasi di contratti tri-partiti tra la Fondazione, Alta Mane Italia e i beneficiari (Partner), in base ai quali:

  • Alta Mane Italia sostiene i beneficiari delle donazioni nell’avvio e nell’implementazione dei progetti, nelle diverse e complesse articolazioni che ciascun contesto sociale, od ospedaliero, richiede, curando le relazioni con i Partner, il monitoraggio per tutta la durata del Progetto e la sua valutazione, e la possibilità di futura autosostenibilità del partner;
  • La Fondazione sostiene gli stessi beneficiari erogando direttamente a loro le donazioni oggetto dei progetti, a seguito delle usuali verifiche in merito alla corretta utilizzazione dei fondi.

Il settore d’intervento è sempre quello dell’utilizzo dell’Arte nelle situazioni di estrema emarginazione sociale e di ospedalizzazione dei giovani a causa di gravi patologie.

AMG progetti 2018

In arancione i progetti in co-partnership con AMI

Breve sintesi delle iniziative sostenute nel 2019

Nel corso del 2019, nell’ambito del profondo processo di rinnovamento strategico della Fondazione avviato nel 2017, la Fondazione ha sostenuto nuovi progetti, in aree strategiche nuove, in Svizzera e in Europa, e consolidato i rapporti con la Fondazione Alta Mane (AMI), con la buona riuscita degli accordi di co-partnership.

CO-PARTNERSHIP

Attraverso le co-partnership, nel 2019 la Fondazione ha continuato a sostenere alcune organizzazioni no profit, già partner di Alta Mane, ovvero: Ecunhi (Argentina), Dynamo Camp (Italia), CEFA Onlus (Tanzania) e Phare Ponleu Selpak (Cambogia).

In breve, sono stati sostenuti all’estero 4 progetti in partnership con Alta Mane Italia, di cui 1 in Italia, e i restanti in Argentina, Cambogia e Tanzania.

DONAZIONI

Nel 2019, Alta Mane ha continuato a sostenere alcune organizzazioni no profit, già partner della Fondazione. Tra le altre, in Svizzera: Associazione Teatro Danzabile, Association Out of the Box, MOPS_DanceSyndrome e Save the Children Schweiz; Musicians without Borders in Ruanda; Canto Color y Fábula in Colombia; TEGV in Turchia; e Dance for All in Sud Africa.

La Fondazione ha, inoltre, avviato una nuova collaborazione con la Fondation Privée des HUG, in Svizzera, mediante il sostegno di un progetto pilota di musicoterapia per bambini con cardiopatie congenite e malati cronici ospedalizzati presso gli Hôpitaux Universitaires de Genève (HUG).

In sintesi, 17 progetti sono stati sostenuti con donazioni dirette della Fondazione, di cui 6 partner con sede in Svizzera (Cantone di Ginevra, Locarno, Lugano, Ticino, Vaud e Zurigo) e 6 con sede all’estero (Austria, Colombia, Italia, Paesi Bassi, Sud Africa e Turchia).

I grafici mostrano più chiaramente la suddivisione per area geografica, tipologia (progetti in co-partnership o donazioni semplici) e settore (arte e sociale, arte e salute, arte e sviluppo, arte e sensibilizzazione) del sostegno erogato nel 2019 dalla Fondazione.

0
BENEFICIARI DIRETTI CO-PARTNERSHIP
0
BENEFICIARI DIRETTI DONAZIONI