Il progetto in sintesi

Sviluppare ed implementare un programma olistico di protezione e di promozione dei diritti dei minori on the move, accolti nei diversi centri di accoglienza collettivi predisposti in Svizzera, a livello federale e cantonale.

Il progetto in dettaglio

Aumentare il benessere dei minori, migranti e rifugiati, permettere loro di iniziare un percorso di resilienza post-traumatico, e promuovere il loro sviluppo emozionale, cognitivo, motorio, e la loro inclusione sociale.

Beneficiari durante gli anni del progetto (2020-2022)

  • 4 operatori fissi (più 10-20 operatori aggiuntivi) per anno di 3/4 Asylum Shelters, federali e cantonali, che parteciperanno alla formazione e beneficeranno dell’assistenza tecnica per l’allestimento e la gestione dei Child Friendly Spaces (CFS);
  • 2-5 operatori fissi per anno di 6/10 Asylum Shelters, federali e cantonali, che parteciperanno alla formazione sull’utilizzo e l’implementazione della Creative Tool Kit and Activity Box;
  • Circa 300 bambini, rifugiati e richiedenti asilo per anno, accolti negli Asylum Shelters federali, e circa 30 bambini, rifugiati e richiedenti asilo per anno, accolti negli Asylum Shelters cantonali.

Nel 2020-2022, Save the Children Schweiz, anche con il sostegno di Alta Mane, prevede di sviluppare le seguenti principali attività:

  • Formare gli Shelter Operators alla gestione autonoma dei CFS, allo sviluppo e all’implementazione di attività pedagogiche, basate sull’arte, adattate ai bisogni dei minori nei centri di accoglienza grazie all’impiego della Creative Tool Kit and Activity Box; e delle focal persons per la supervisione dei CFS e a garanzia della corretta osservanza degli standard qualitativi in materia di assistenza e protezione dell’infanzia;
  • Replicare e disseminare la Creative Tool Kit and Activity Box e renderla accessibile ad ogni Asylum Shelter, federale e cantonale, e ad altre organizzazioni che operano nel settore della protezione dell’infanzia;
  • Consolidare le attività di advocacy, lo sviluppo di networks e l’elaborazione di best practices in materia di protezione dell’infanzia e dei diritti dei minori on the move.

Tra gennaio 2020 e giugno 2021, ha organizzato 2 training per l’allestimento e la gestione dei CFS in 3 Asylum Shelters federali (Boudry, Friburgo e Basilea) e 3 Asylum Shelters cantonali (Tramelan, Ober Halden e Adliswil) raggiungendo 8 Shelter Directors e 28 Staff Members, e 2 training per l’implementazione e l’utilizzo della Creative Tool Kit and Activity Box presso 2 Asylum Shelters federali (Chiasso e Pasture) e 2 Asylum Shelters cantonali (Degenbalm e Brütisellen) raggiungendo 4 Shelter Directors e 28 Staff Members, e 16 operatori dell’organizzazione zurighese AOZ. Nel mese di giugno 2021, ha partecipato al Comitato dei Diritti del Fanciullo delle Nazioni Unite, in qualità di organizzazione esperta nella promozione e protezione dei diritti dei minori on the move, presentando il Rapporto delle ONG e il Child and Youth Participatory Report, entrambi realizzati in collaborazione con il Réseau Suisse des Droits de l’Enfant. Durante i diversi lockdown per COVID-19 (2020- 2021), per non interrompere l’accompagnamento psicosociale dei bambini, migranti e rifugiati, durante l’emergenza sanitaria, ha elaborato 7 Emergency Learn and Play Kits e 8 Games with Paper and Pen Guidelines  distribuiti in 90 strutture di accoglienza, tra cui 50 centri per migranti e richiedenti asilo, in 19 cantoni, raggiungendo così più di 1’400 bambini (3-17 anni), e un Emergency Quarantine Box, raggiungendo circa 1’000 bambini (3-17 anni), accolti in 31 Shelters in 11 Cantoni della Svizzera romanda e tedesca, e del Ticino.