Il progetto in sintesi

Laboratori di arte-educazione digitale realizzate presso il Centro Interculturale “PYXIDA” (Atene, Grecia) e destinate a minori migranti e rifugiati.

Il progetto in dettaglio

Il progetto “Thesaurus”, che fa parte di un programma educativo non-formale sviluppato dal 1996 da Greek Council for Refugees (GCR), ha l’obiettivo di:

  • Permettere ai minori in situazione migratoria di esprimere le proprie emozioni e il proprio vissuto in modo creativo, all’interno di un ambiente sicuro, protetto e a misura di bambino;
  • Migliorare la loro autostima e accrescere la fiducia in sé stessi e negli altri;
  • Rafforzare le loro competenze artistico-creative, le loro abilità relazionali e sociocomunicative, favorendo così un percorso di resilienza post-traumatico.

120 minori migranti e rifugiati, di età compresa tra 6-15 anni, che partecipano alle diverse attività creativo-artistiche ed educative realizzate presso il Centro Interculturale “PYXIDA”.

Nel 2021, Greek Council for Refugees (GCR) con il supporto di Alta Mane, prevede di organizzare le seguenti attività:

  • Sviluppare una piattaforma digitale per la catalogazione di una selezione di 600 libri per bambini ed adolescenti, che fanno parte della Collezione di libri del Centro “PYXIDA” (composta da 1’200 libri in totale);
  • Organizzare 12 laboratori annuali di arte-educazione digitale durante i quali i bambini, partendo dalla lettura di diversi libri e attraverso differenti modalità espressivo-artistiche, elaboreranno molteplici testi letterari e audiovisuali, disegni, fotografie, che poi verranno digitalizzati e pubblicati sulla piattaforma;
  • Modellizzare diverse attività di Digital Learning (quiz, puzzle, tombole letterarie, cruciverba interattivi), sviluppate grazie alla partecipazione dei bambini, finalizzate ad un tipo di insegnamento (ri)creativo-pedagogico.